Fondo Telemaco: 3 anni di Presidenza UILCOM

Fondo Telemaco: 3 anni di Presidenza UILCOM

Oggi, con l’approvazione del Bilancio di Esercizio 2016 si è concluso il mandato alla Presidenza del Fondo Telemaco di Rossella Manfrini della Segreteria Nazionale UILCOM.

Una gestione caratterizzata dall’oculatezza e dall’attenzione dei fabbisogni degli Aderenti, veri “azionisti” di questo Istituto.

Qualche dato:

dal punto di vista finanziario, il Fondo Telemaco ha chiuso l’anno con un margine positivo di 81 milioni di euro e con i comparti che hanno proseguito nel trend di crescita facendo segnare nuovi massimi storici e registrare per il quinto anno consecutivo rendimenti netti positivi.

Il primo, importante, evento che ha caratterizzato questa gestione è stato la sostituzione del Service Amministrativo. Tale decisione, con tutto ciò che la sua straordinarietà ha comportato, ha permesso di mettere in sicurezza la gestione amministrativa a favore della protezione ed affidabilità delle posizioni degli Aderenti oltreché, l’internalizzazione di alcune attività, che ha comportato un risparmio di costi e l’efficientamento della struttura del Fondo a beneficio dei servizi offerti agli Associati.

Sono state ampliate le funzionalità dell’area riservata al cui interno si possono trovare nuove funzioni dispositive, tra le quali le richieste on line di cambio del comparto di investimento oltre che la richiesta di anticipazione del 30%.

È stato rafforzato il rapporto con i Delegati/e e, per la prima volta nella storia del Fondo, è stato realizzato un progetto di formazione, promozione e sviluppo di Telemaco e della cultura previdenziale, un vero e proprio investimento sulle “persone” che, attraverso di esso, potranno farsi informatori competenti nei loro luoghi di lavoro.

Questa gestione è stata fautrice di alcune modifiche apportate allo Statuto tra le quali, di grande importanza, l’estensione della eleggibilità dei Delegati da 3 a 4 mandati consecutivi

È stato realizzato, in accordo con le Fonti Istitutive, l’opportunità di versamento di contributi volontari, direttamente per il tramite dei datori di lavoro, sistema che permette di godere di un notevole vantaggio fiscale attraverso la diminuzione del reddito da lavoro imponibile IRPEF.

Grazie ad una politica di oculatezza, ad un solo anno dall’insediamento, si è potuto ridurre il costo della quota associativa, confermando tale scelta anche per il 2017; nel corso di 3 anni importante risulta essere l’importo della restituzione agli Aderenti dei risultati di gestione che ammonta ad euro 197.147,00.

Il Fondo Telemaco ha superato brillantemente i controlli operati dalla COVIP tra il mese di ottobre 2015 e il marzo 2016 a seguito di una verifica operata dall’Autorità di Vigilanza nessuna irregolarità è stata riscontrata e, di questi tempi, a maggior ragione può essere considerato un dato estremamente importante.

Il Fondo, durante la Presidenza UILCOM, si è distinto per serietà ed oculatezza a partire dai compensi e rimborsi spese erogati ai vari componenti degli Organismi Dirigenti, con un significativo risparmio pari ad euro 125.572,00 rispetto alla gestione precedente.

Le origini di questa politica di oculatezza risiedono nel principio che vede privilegiare gli interessi comuni a quelli dei singoli, quelli degli Associati rispetto a quelli di coloro che li rappresentano.

Abbiamo riassunto i punti salienti che hanno caratterizzato l’attività della Presidenza UILCOM.

Esprimiamo le nostre congratulazioni unite alla nostra gratitudine a Rossella Manfrini per aver rappresentato in modo egregio la nostra Federazione.
Roma, 27/04/17

La Segreteria Uilcom Nazionale

Condividi questo post


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi