Vodafone Verbale Ministero Lavoro esito negativo procedura raffreddamento

Vodafone Verbale Ministero Lavoro esito negativo procedura raffreddamento

Il giorno 9 GIUGNO 2017, presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, alla presenza del dott. Alessandro Righetti e del rag. Giorgio Di Pilato, della Divisione VI della Direzione Generale dei Rapporti di Lavoro e delle Relazioni Industriali, è stata indetta una riunione tra:

VODAFONE ITALIA SPA rappresentata da Stefano Picelli

SLC CGIL: Martina Scheggi

FISTEL CISL: Claudia Boeri

UILCOM UIL: Stefano Ricci

per esperire il tentativo di conciliazione di cui all’art. 1, comma 4, legge n. 83/2000, di modifica dell’art. 2 legge n. 146/1990, in materia di esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali, ed alla Regolamentazione provvisoria di cui alla deliberazione della Commissione di Garanzia per l’attuazione della legge sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali del 15 novembre 2007 e s.m.i., con riferimento alla agitazione ed alle iniziative di astensione dal lavoro che le OO.SS. sopracitate intendono proclamare nei confronti della VODAFONE ITALIA Spa per le seguenti motivazioni:

trasferimento dal 1 luglio 2017 di 19 lavoratori, dalla sede di Ivrea, alla sede di Milano

Detta riunione è successiva alla fase di raffreddamento esperita, con esito negativo in data 29 maggio 2017

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sentite le Parti, registra l’impossibilità di pervenire ad una soluzione conciliativa e le invita a ridurre al minimo i disagi per l’utenza, in sintonia con i principi informatori di cui alla legge n. 83/2000.

Condividi questo post


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi