VODAFONE: Verbale accordo

VODAFONE: Verbale accordo

Addì, 10 Novembre 2017, in Milano, presso la sede di Assolombarda Confindustria Milano Monza e Brianza (di seguito “Assolombarda”), si sono incontrati:
la Società Vodafone Italia SpA – VST e VOGI, assistite da Assolombarda

e

SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL nazionali e territoriali unitamente al Coordinamento Nazionale delle RSU

Le Parti, nel riconfermare l’importanza della pianificazione e della conseguente fruizione entro il 31/12 di ogni anno a livello aziendale (aree non operative e operative) di Ferie e Fa/Rol, intendono definire le chiusure collettive per le aree non operative, lasciando alla pianificazione individuale le giornate di assenza per Ferie e Fa/Rol per le aree operative.

Le Parti si danno atto che tale calendario è da considerarsi come riferimento per le chiusure collettive. Qualora subentrassero situazioni di carattere straordinario, queste saranno oggetto di una preventiva informazione tra le Parti a livello territoriale.

Tutto ciò premesso le Parti concordano quanto segue:

a) chiusure collettive 2018 a titolo di Fa/ROL
– 24, 27, 28 e 31 Dicembre 2018
b) chiusure collettive 2018 a titolo di Ferie
– 3 e 30 Aprile 2018
– 13, 14, 16 e 17 Agosto 2018
– 2 Novembre 2018
– 2, 3 e 4 Gennaio 2019: tali giornate saranno considerate con riferimento alla competenza dell’anno solare 2019.

Inoltre, al fine di agevolare la fruizione della competenza annuale complessiva di Ferie, le Parti concordano che per le aree non operative i lavoratori dovranno consumare almeno 4 settimane di Ferie relative alla competenza dell’anno nel periodo Gennaio- Settembre 2018.

Rimane inteso che i Fa/ROL di competenza dell’anno dovranno essere fruiti per tutte le aree aziendali entro il 31/12 dell’anno di maturazione.
Tale principio dovrà essere rispettato anche dalle aree operative diverse dai Call Centers.
Per i Call Centers si continueranno a sottoscrivere gli accordi Ferie a livello territoriale, ridefinendo i periodi di fruizione con riferimento all’anno solare.

Si ribadisce che, in mancanza di capienza a livello del singolo lavoratore di giorni di Ferie per la copertura delle giornate indicate al punto b) saranno utilizzati i permessi Fa/ROL per il corrispondente numero di ore. Nei casi di cui al punto a) in mancanza di capienza a livello del singoio lavoratore di giorni di Fa/ROL per la copertura delle giornate indicate, saranno utilizzati giorni di Ferie.

Inoltre, nei casi eccezionali individuali nei quali i lavoratori avessero già fruito della intera spettanza Ferie relativa all’anno 2018 e residui relativi agli anni precedenti, e contemporaneamente di qualsivoglia spettanza di permessi ROL dell’anno corrente e residuo sufficienti per giustificare le chiusure collettive sopra indicate, l’Azienda ne terrà conto per evitare competenze in negativo e pertanto il presente accordo non troverà applicazione.

Al fine di avere un comune quadro di riferimento vengono identificate come Aree Operative quelle di seguito indicate:
ITT
– It Operations
– IT Design & Delivery
– Online
– Quality Assurance

Network:
– Global Service Platforms
– Service activation
– Assurance DSL
– Access & Network Management
– Core & Service Management
– Implementation di area
– Service Desk

Group Technology:
– Network Operations
– VST

Commercial
– Flagship Stores

Commercial Operations
– Call Center
– War Room
– Corecom
– Legal Claim
– Provvisionings Operations

Safety, Securitv and Facilities
– Security 0peration

Note a verbale
Al fine di garantire la fruizione dell’intera spettanza di Ferie e Fa/Rol entro il 31/12/2018 è obbligatorio pianificare entro il mese di Marzo 2018 tutta la disponibilità di Ferie e Fa/ROL sino ai 31/12/2018 con possibilità di ripianificazione e fruizione nell’arco dell’anno.

Le Parti concordano che, qualora entro il 31/12/2018 non fossero state interamente fruite le spettanze di Ferie e Fa/ROL maturate sia dalle aree operative che non operative, l’Azienda provvederà a comunicare a livello individuale le giornate di fruizione residue da tenersi nel periodo Gennaio-Marzo 2019.

Le Parti, inoltre, si incontreranno entro il mese di Marzo 2018 a livello locale per ricercare soluzioni condivise atte a favorire ulteriori giornate di chiusure collettive.
Le Parti si danno, altresì atto che si incontreranno entro il mese di Novembre 2018 al fine di definire il Calendario delle chiusure collettive relativo all’anno fiscale 2019/2020 tenendo conto di quanto già definito nel presente accordo relativamente al mese di Gennaio 2019.

Condividi questo post


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi