COMUNICATO CCL RAI 21 dicembre 2017

COMUNICATO CCL RAI 21 dicembre 2017

I giorni 19 e 20 dicembre 2017, presso Unindustria-Confindustria è proseguito il confronto per il rinnovo del CCL Rai tra Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Informazione, Snater e Libersind- ConfSal assistiti dalla delegazione contrattuale con la Rai.

Si sono indicati alcuni ulteriori aggiustamenti al testo presentato dall’azienda sulla parte normativa, sul mercato del lavoro e si è affrontata la disamina della parte relativa alle figure professionali.

Su tale materia le richieste sono state molto articolate, ritenendo il testo aziendale assolutamente insufficiente ad attuare una piena riforma del sistema classificatorio così come proposto in Piattaforma.

Si è richiesto di:
– rivedere la classificazione,
– reinserire nel nuovo testo le declaratorie di tutte le figure professionali, anche le nuove oltre alle preesistenti,
– lavorare per definire un registro delle professioni,
– normare un processo di riduzione dell’utilizzo percentuale di consulenze ed appalti a favore del rientro del lavoro interno.

Visto il periodo di ferie e verificata l’impossibilità di proseguire il confronto con la Delegazione Contrattuale al completo, per non allungare ulteriormente i tempi si è deciso di proseguire la discussione di merito sulle figure professionali, tra il 28 ed il 29 dicembre, con azienda e segreterie nazionali, per poi stabilire la ripresa con la delegazione nel mese di gennaio.

La Rai, su sollecitazione sindacale, ha chiarito che lo spostamento tecnico, dovuto al periodo festivo, non inficerà le poste economiche previste e già messe a disposizione dalla Rai per il rinnovo del Contratto per l’intera vigenza.

Roma, 21 dicembre 2017

LE SEGRETERIE NAZIONALI

SLC-CGIL

FISTEL-CISL

UILCOM-UIL

UGL TELECOMUNICAZIONI

SNATER

LIBERSIND CONFSAL

Condividi questo post


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi