Archivi del mese: ottobre 2018

RAI: Richiesta incontro AD

Egregio Dott. Salini, le scriventi OO.SS. con la presente sono a richiederLe un incontro urgente su due questioni dirimenti che riguardano le Politiche Attive e Premio di Risultato. Nell’incontro avuto il 25 settembre u.s., avevamo apprezzato la sua dichiarazione di voler valorizzare il lavoro interno, l’attenzione rivolta alle professionalità Rai e agli investimenti economici per le infrastrutture. Negli ultimi incontri tra Rai e le Scriventi OO.SS. abbiamo riscontrato una distonica azione delle varie Direzioni preposte ad una valutazione d’impatto delle uscite nel [...]

RAI: Organico, diritti e PdR, una questione di dignità

Il giorno 29 ottobre si è svolto l’incontro su PdR e Politiche Attive tra Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Informazione, Libersind-ConfSal, unitamente al Coordinamento Nazionale delle Rsu con la Rai assistita da Unindustria Confindustria. Relativamente alla parte delle Politiche Attive, il confronto si è rivelato insoddisfacente, la Direzione del Personale ha ribadito l’impossibilità di definire un accordo che preveda un recupero quantitativo dell’organico di Produzione congruo a mantenere inalterate le attività dei Centri di produzione e delle Sedi [...]

RAI: Richiesta d’incontro Commissione appalti

Le scriventi OO.SS., in relazione a quanto stabilito nel CCL 7 febbraio 2013 e 28 febbraio 2018, chie- dono un incontro per discutere degli appalti di produzione e dei c.d. appalti sopra la linea. In tale occasione si ha necessità di avere i dati relativi a:Appalto di Produzione, complessivo e dettagliato regionale e per strutture; Area Editoriale, complessivo e dettagliato per territorio e strutture; Costo del Lavoro autonomo, numeri di contratti, valore economico medio dei contratti in essere.In attesa di riscontro porgiamo [...]

RAI: PDR e Politiche Attive

La Delegazione sindacale ha chiarito l’assoluta contrarietà al sempre più evidente smantellamento delle attività produttive, alla chiusura delle riprese esterne pesanti e leggere, alla dismissione dei mezzi ITA, alla chiusura della esterna di Firenze, alla perdita di molte attività pregiate, come allestimento studi e laboratori di manutenzione, oggi realizzate internamente da maestranze operaie e tecniche dei centri di produzione. Sul PdR, nonostante vi fossero stati più incontri di segreteria nazionale, al fine di determinare una struttura di Premio che prevedesse [...]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi