Ugliarolo: “No ad una rete tutta pubblica separata dal resto di Tim”

Ugliarolo: “No ad una rete tutta pubblica separata dal resto di Tim”

In una intervista su Repubblica, Salvo Ugliarolo, segretario generale Uilcom Uil esprime tutta la preoccupazione dei sindacati che accompagna le decisioni importanti che “Tim, Cdp e governo stanno prendendo per il futuro del settore Tlc – aggiungendo che – finora non ci hanno interpellati”.

Il processo sembra ancora all’inizio, Tim scorporerà la rete secondaria in una società ad hoc, siete favorevoli?

“Non sappiamo dirlo perchè non ci hanno ancora detto quanto personale verrà dirottato verso quella società. Sulla rete nel suo complesso, in Tim, lavorano 16-17 mila persone, inclusi i tecnici”.

Perchè c’è preoccupazione per la realizzazione di una rete tutta pubblica?

“Perchè se togli il core business a una società come Tim, nella parte che resta rimangono 28-30 mila dipendenti senza più i flussi di cassa necessari a sostenerli. E salta tutto o fai macelleria sociale”.

Leggi l’intervista completa.

Condividi questo post


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi